Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Venerdì 1 Dicembre 2017

Pubblicati i risultati del bando Bando Smart Living

Marlegno primo vincitore con il progetto AdESA

Con il supporto di Lombardy Energy Cleantech Cluster, Marlegno, azienda bergamasca specializzata nell’edilizia prefabbricata, con l’Università degli Studi di Bergamo e di Brescia, Harpaceas, azienda milanese leader nel settore BIM per le costruzioni, e Edilmatic, azienda cremonese specializzata nel settore delle connessioni metalliche di componenti prefabbricati ha vinto il bando Smart Living di Regione Lombardia con il progetto AdESA (Adeguamento Energetico Sismico Architettonico).

Questo progetto innovativo è frutto della collaborazione tra imprese e mondo accademico in un’ottica di “filiera allargata”, prevede un investimento di circa 1,7 milioni di euro e vedrà la sua conclusione nell’estate 2019.

 

------- Il Progetto -------

AdESA è un sistema tecnologico per il recupero integrato del patrimonio edilizio esistente dal punto di vista energetico, sismico ed architettonico, una soluzione altamente industrializzata e innovativa che integra prefabbricazione in stabilimento, rilievo con droni e progettazione BIM (Building Information Modeling).

La tecnologia proposta è concepita per essere interamente applicata dall’esterno, senza la necessità di riallocazione degli abitanti, e consiste nell’installazione di pannelli di facciata e di copertura a creare un involucro dotato di fondazioni proprie e adeguatamente connesso all’edificio.

Un “guscio strutturale-energetico” che inglobi la struttura esistente al fine di renderla sicura da un punto di vista sismico, efficiente energeticamente ma che consenta anche l’eventuale restyling architettonico dell’immobile.

Il sistema si sviluppa in quattro fasi:

  1. rilievo della struttura tramite droni, per ridurre complessità e tempistiche della fase di rilievo;
  2. progetto e realizzazione di pannelli prefabbricati tailor-made grazie all’impiego della tecnologia BIM;
  3. assemblaggio a secco in opera dei pannelli, tramite metodi innovativi che permettono sia la riduzione delle tempistiche di cantiere che il mantenimento della totale pulizia del cantiere stesso;
  4. gestione delle successive fasi di manutenzione dell’edificio riqualificato mediante ambiente BIM.

L’approccio integrato della soluzione e l’elevato livello di innovazione e prefabbricazione permettono di ridurre i costi ed i tempi complessivi della ristrutturazione. La riduzione dei tempi di cantiere comporta non solo una riduzione dei costi e dei rischi connessi all’attività di costruzione, ma anche una riduzione del disagio arrecato agli utilizzatori dell’edificio ai quali non viene richiesto di abbandonare l’edificio.

Interventi di questo tipo sono fortemente incentivati dal Governo, che ha previsto, tramite lo strumento del Sismabonus, agevolazioni fiscali fino all’85% per riduzioni del rischio sismico di almeno due classi.

Smart Energy
Systems

Sustainable
Manufacturing

Green
Building

Water Energy
Nexus